Gli itinerari

Gli itinerari

Fiume Tanagro e Sele

Il Fiume Tanagro fa parte del Sito di Interesse Comunitario "Fiumi Tanagro e Sele" il cui territorio si estende su una superficie di 3676 ettari.

Il Sito interessa 5 degli 11 comuni inclusi nell’itinerario Sicignano-Padula ovvero Polla, Pertosa, Auletta, Petina e Sicignano degli Alburni.

Il Tanagro è un fiume di notevole importanza, lungo 92 Km e dotato di un bacino idrografico di 1835 Kmq; nasce sotto forma di torrente nel comune di Moliterno, in provincia di Potenza, riceve un importante apporto d’acqua dalle sorgenti del Calore e da vari torrenti, fino a diventare un fiume vero e proprio ed entrare a far parte del SIC nei pressi delle Grotte di Pertosa. Il Fiume prosegue, poi, lungo un percorso naturale di particolare bellezza attraverso il territorio dei comuni di Pertosa e Auletta e, risalendo verso il comune di Sicignano degli Alburni, continua il suo corso all’interno del SIC per diventare, successivamente, nei pressi di Contursi Terme, il principale affluente di sinistra del Fiume Sele.

Il Sito mostra le caratteristiche tipiche delle aree attraversate da corsi d’acqua mediterranei dove prevalgono le foreste a galleria caratterizzate dalla presenza di salici bianchi, rossi e ripaioli, di pioppi e ontani neri e del sambuco; nel tratto più settentrionale del Fiume sono presenti foreste di latifoglie sempreverdi (Quercus ilex e Quercus rotundifolia). Numerose le aree coltivate nelle zone pianeggianti.

Per quanto riguarda la fauna, va rilevata la presenza dell’Alborella lucana, della trota fario e di colonie di lontra; è da segnalare anche un’avifauna di grande interesse visto che il Sito è attraversato da importanti rotte migratorie.

Formazioni vegetali prevalenti

Territori destinati all’agricoltura

Territori destinati all’agricoltura Sui versanti bassi del territorio l’uso del suolo è prevalentemente agricolo con sistemi complessi a mosaico nei quali predomina l’olivo accanto a piccoli orti, viti, seminativi destinati a cereali da granella tra cui soprattutto grano e granturco, foraggere e pascoli, alternati a boschi di cerro e castagno da frutto. Il grano (Triticum [...]

Foreste a galleria

Foresta a galleria Si tratta di foreste i cui gli alberi, disposti sui due lati di un fiume a regime torrentizio, di un piccolo corso d’acqua o di una zona umida, giungono a toccarsi formando una vera galleria. Sono boscaglie, spesso impenetrabili, la cui l’altezza varia tra i 2 e i 6 metri, con coperture [...]

Foreste di Quercus ilex e Quercus rotundifolia

Foreste di Quercus ilex e Quercus rotundifolia Si tratta di boschi tipici dell’area mediterranea, dove la vegetazione è costituita in prevalenza dal leccio (Quercus ilex L.); si tratta di una latifoglia sempreverde che raggiunge in media gli 8/12 metri di altezza s.l.m. e si spinge fino ai 500/600 metri, ma può arrivare anche ai 1000 [...]

Formazioni erbose secche seminaturali e facies coperte da cespugli miste a percorsi sub steppici di graminacee

Formazioni erbose secche seminaturali e facies coperte da cespugli miste a percorsi sub steppici di graminacee Questo habitat occupa ampie superfici nelle sezioni alte dei monti ed è formato da praterie aride e semiaride di piante erbacee, prevalentemente di piccola taglia, e da arbusti come la rosa canina (Rosa canina L.). Tali praterie sono il [...]

Galleria immagini

Vista panoramica del Sito di Interesse Comunitario Fiume Tanagro
Sito di interesse comunitario: Fiume Tanagro
Sito di interesse comunitario: Fiume Tanagro
Sito di interesse comunitario: Fiume Tanagro
Sito di interesse comunitario: Fiume Tanagro
Sito di interesse comunitario: Fiume Tanagro