Sito di Interesse Comunitario (SIC) “Monti della Maddalena”

Il SIC è collocato nella zona meridionale del Vallo di Diano, ai confini con la Basilicata e interessa complessivamente 4 degli 11 comuni che fanno parte dell’itinerario. Il suo territorio si estende su una superficie di 8510 ettari, tra i 500 metri e i 1500 metri s.l.m., nei comini di Atena Lucana, Sala Consilina, Montesano sulla Marcellana e Padula.

All’interno del sito risulta predominante l’habitat delle “dei faggeti degli Appennini” e delle “foreste di Quercus ilex e Quercus rotundifolia”

Le faggete, diffuse sia su substrati carbonatici che arenacei, si rinvengono prevalentemente a quote superiori ai 1400 m, con massima diffusione al di sopra dei 1550‐1600 m, sino alle maggiori altitudini. Si sviluppano in ambienti con un clima temperato fresco‐umido, senza escursioni termiche molto pronunciate, con carattere di oceanicità. Trovano il loro optimum in suoli ben areati, profondi, con un orizzonte umico ben sviluppato ricoperto da abbondante lettiera. In genere si tratta di terre brune con una buona capacità di ritenuta idrica.

L’altro habitat predominante presenta boschi misti di latifoglie decidue e sempreverdi, quasi esclusivamente cedui con coperture dello strato arboreo in genere molto elevate (>90%). Lo strato arboreo è costituito essenzialmente da Quercus ilex, con individui che raggiungono in media gli 8‐12 metri, cui si accompagna subordinatamente Fraxinus ornus; al variare dell’esposizione e dell’altitudine possono unirsi più o meno frequentemente Acer obtusatum, Ostrya carpinifolia e Quercus pubescens.

Fonte: Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Progetto Life Natura 2000, Piano di Gestione del SIC “Monti della Maddalena.

Vista panoramica del Sito di Interesse Comunitario Monti della Maddalena
Sito di interesse comunitario: Monti della Maddalena
Sito di interesse comunitario: Monti della Maddalena
Sito di interesse comunitario: Monti della Maddalena